Pagine

mercoledì 18 gennaio 2017

Ma cosa c'entra l'Italia con la Fiat?

La Germania insiste sulla richiesta di richiamare i modelli diesel di Fca. Nel mirino del governo tedesco sono Fiat 500, Doblò e Jeep Renegade, per i quali il ministero dei Trasporti chiede alla Ue il rientro in officina per presunte violazioni delle norme europee sulle emissioni. E anche la Ue, per bocca della portavoce della Commissione europea per l'Industria, Lucia Caudet, ha avanzato la richiesta all’Italia di presentare «risposte convincenti al più presto. Il tempo si sta esaurendo, perché vogliamo concludere le discussioni sulla conformità della Fiat a breve».

Ora la Fiat ha la sede legale in Olanda e quella fiscale in Gran Bretagna. Però Berlino e Bruxelles attaccano il nostro governo sui diesel. Forse le emissioni sono italiane?

sabato 14 gennaio 2017

Lucciole per lanterne, è proprio il caso


Il retro della confezione
Scattate nel negozio che vedete sotto, in via Paolo Sarpi, la chinatown milanese

Chissà poi se i barometri li chiamano termometri, eh eh.


Buona domenica. Oggi meno freddo del solito.

QUI tutte le foto del sabato

venerdì 13 gennaio 2017

Le bufale di Repubblica


La didascalia firmata da Marzia Papagna finisce "... si ammira l'Architiello di San Felice innevata. Non succedeva da più di trent'anni".

Peccato che la foto non sia la Puglia di questi giorni ma Ginevra di otto anni fa. Qualcuno l'ha scoperto e così il giornale ha cominciato a ricevere email di sberleffi tanto che la giornalista ha dovuto cambiare il finale della didascalia.

Ora sarebbe interessante sapere cosa ne pensa Mario Calabresi, il direttore, che in questo articolo scriveva "nel dibattito sui falsi che circolano in rete non siamo noi i colpevoli". Ah no?

mercoledì 11 gennaio 2017

Belgrado, migranti in fila per il cibo sotto la neve

Belgrado, migranti in fila per il cibo sotto la neve

Volevo scrivere qualcosa sulla pagliacciata di Grillo quando mi sono passate sotto gli occhi queste foto dell'agenzia Reuters. Sempre in Europa siamo, esattamente al centro di Belgrado dove la temperatura in questi giorni è scesa fino a -22°. Qui sono accampati in tende di fortuna, quando va bene, 7000 migranti provenienti da Afghanistan, Pakistan e Siria. Intere famiglie con molti bambini.

Ma a Bruxelles queste cose sembra non interessino, hanno altro a cui pensare.

Belgrado, migranti in fila per il cibo sotto la neve

sabato 7 gennaio 2017

Pochi, maledetti e subito


Milano, bancomat di Banca Intesa a piazzale Loreto

Subito? Magari la spietata macchina a qualcuno avrà risposto subito no, poi si vedrà. Maledetti, due volte maledetti.

Buona domenica, qui costante cielo blu e un bel frescolino.




QUI tutte le foto del sabato.

giovedì 5 gennaio 2017

Parcheggio riservato alle befane


Milano, largo Cairoli

Parcheggio riservato alle befane, per questa notte e domani.
Auguri befane e grazie di esistere.

lunedì 2 gennaio 2017

Tasche vuote, non solo di soldi ma anche di idee


Quattro anni fa pubblicai questa foto. Intendevo allora che eravamo in bolletta. Dopo quattro anni mi sembra che oltre a quella bolletta, che purtroppo è rimasta se non aggravata, se n'è aggiunta un'altra, quella delle idee. E non vado a scomodare la parola "ideali" che ormai, allo stato delle cose, sembra desolatamente sparita dagli orizzonti.